COIBENTAZIONE CIVILE, INDUSTRIALE E CRIOGENICHE

Il poliuretano è un materiale isolante prodotto in loco tramite una macchina di ultima generazione ad alta pressione. La sua funzione principale è l’impermeabilizzazione e l’isolamento termoacustico. I vantaggi principali del poliuretano sono il massimo isolamento con minimo spessore di adesione, adattabilità, applicazione continua senza giunture o ponti termici.
Coibentazione industriale e criogenica di serbatoi, impianti di refrigerazione, e coibentazione civile per pavimenti, pareti, terrazze, soffitti, tetti e mansarde.

Il poliuretano espanso, per le sue proprietà isolanti, permette una rapida ed efficace soluzione al problema dell’isolamento.
La coibentazione con poliuretano espanso può essere considerato il miglior sistema di isolamento attualmente in commercio, avendo un coefficiente di conduttività termica molto basso (0,024
KCAL/mh°c): permette l’eliminazione dei ponti termici, in quanto diventa un corpo unico attaccato alle superfici.
E’ impermeabile all’acqua, grazie alla percentuale di celle chiuse (96%) e permette la diffusione del vapore acqueo; resiste alle intemperie, è flessibile e praticabile.
L’applicazione consiste in un rivestimento protettivo di materiali coibenti, cioè non conduttori di calore, e insonorizzanti, ai fini di un migliore isolamento termico e acustico dell’edificio, sia esso industriale o civile.
Il trattamento di coibentazione può essere applicato su superfici piane, inclinate, verticali e anche sopratesta, senza che si verifichi lo scorrimento e lo sgocciolamento del materiale.

La coibentazione è una tecnica per isolare due sistemi aventi differenti condizioni ambientali, in modo che i due sistemi non scambino calore o vibrazioni sonore tra di loro. La coibentazione può offrire dunque isolamento termico, acustico o termoacustico. Coibentazione industriale e criogenica di serbatoi, impianti di refrigerazione, e coibentazione civile per pavimenti, pareti, terrazze, soffitti, tetti e mansarde.

Il poliuretano è un materiale isolante prodotto in loco tramite una macchina di ultima generazione ad alta pressione. La sua funzione principale è l’impermeabilizzazione e l’isolamento termoacustico. I vantaggi principali del poliuretano sono il massimo isolamento con minimo spessore di adesione, adattabilità, applicazione continua senza giunture o ponti termici.
Coibentazione industriale e criogenica di serbatoi, impianti di refrigerazione, e coibentazione civile per pavimenti, pareti, terrazze, soffitti, tetti e mansarde.

Il poliuretano espanso, per le sue proprietà isolanti, permette una rapida ed efficace soluzione al problema dell’isolamento.
La coibentazione con poliuretano espanso può essere considerato il miglior sistema di isolamento attualmente in commercio, avendo un coefficiente di conduttività termica molto basso (0,024
KCAL/mh°c): permette l’eliminazione dei ponti termici, in quanto diventa un corpo unico attaccato alle superfici.
E’ impermeabile all’acqua, grazie alla percentuale di celle chiuse (96%) e permette la diffusione del vapore acqueo; resiste alle intemperie, è flessibile e praticabile.
L’applicazione consiste in un rivestimento protettivo di materiali coibenti, cioè non conduttori di calore, e insonorizzanti, ai fini di un migliore isolamento termico e acustico dell’edificio, sia esso industriale o civile.
Il trattamento di coibentazione può essere applicato su superfici piane, inclinate, verticali e anche sopratesta, senza che si verifichi lo scorrimento e lo sgocciolamento del materiale.

L’efficienza energetica di un’abitazione dipende da molte variabili, una di queste è sicuramente legata a una buona coibentazione termica che può garantire isolamento termico e termoacustico, assicurando notevoli benefici in termini di comfort abitativo e risparmi sulla bolletta e consentendo di ridurre la dipendenza da fonti energetiche fossili.

La coibentazione riveste un ruolo rilevante in molti processi industriali, per motivi di natura tecnica, ma anche in ambito domestico, soprattutto per i nuovi e sempre più necessari criteri di efficienza energetica di un’abitazione, ad esempio nelle fasi di progettazione, realizzazione e gestione di un green building. Tale certificazione è stata stabilita con la Direttiva Europea 2002/91/Ce.

Un’adeguata coibentazione termica delle pareti assicura che durante l’inverso si riduca il flusso termico caldo in uscita dall’abitazione verso l’esterno, mentre in estate impedisce che il caldo penetri nell’edificio, che rimane dunque più fresco. Garantisce inoltre la riduzione dei ponti termici, minori spese di riscaldamento nei mesi più freddi e di raffrescamento in quelli più caldi.

E’ possibile intervenire, sia nelle nuove costruzioni che nelle ristrutturazioni di abitazioni esistenti, riducendo notevolmente il fabbisogno di energia degli edifici grazie a un adeguato isolamento di  muri esterni, coperture, finestre e pareti.